Archive: » 2004 » maggio

A Nassiriya abbiamo saputo reagire

Il comandante del San Marco racconta l’assedio alla Cpa Il T.V. Francesco Marino: «Nessun problema con le regole di ingaggio. I miliziani non si facevano scudo con i civili» ROMA - «Ma quale ospedale? Nessuno sparava dall'ospedale». Finora ci avevano raccontato che i militari italiani assediati nella palazzina dell'autorità provvisoria di Nassiriya, la Cpa, non potevano rispondere al fuoco perché gli estremisti sciiti si facevano scudo di medici e ammalati. Niente vero. Per la prima volta il tenente di vascello Francesco Marino, comandante degli incursori del San Marco in Iraq, rivela...

Leggi Tutto ...

Il Reggimento San Marco rientra da Nassiriya

BRINDISI: IL REGGIMENTO SAN MARCO RIENTRA DA NASIRIYA di Antonino Mazzocca Il giorno 29 maggio alle 2130 è atterrato all'aeroporto militare di Brindisi l'aereo partito da Tallil con a bordo l'ultimo contingente del Reggimento San Marco impegnato a Nasiriya nell' Operazione Antica Babilonia. L'arrivo in patria è stato salutato da centinaia di familiari accorsi da tutta la Puglia per accogliere i 145 Fucilieri rientrati dopo quattro mesi di intensa attività operativa che li ha visti impegnati sino all'ultimo giorno in un'operazione difficile e rischiosa. Ad accoglierli erano presenti...

Leggi Tutto ...

Brigata Garibaldi in iraq

BRIGATA GARIBALDI IN IRAQ, RILEVA LA COMPAGNIA "GRADO"   DEL REGGIMENTO SAN MARCO. Nassiriya, cambio di guardia in IRAQ: Dal Piave e dal Cadore, protagonisti durante la Grande Guerra, all'Iraq, per la missione di pace 'Antica Babilonia': sempre sotto i riflettori degli scenari internazionali è l'ottavo reggimento bersaglieri, costituito nel 1871, e che nel '75 e' stato sciolto per dare vita al comando Brigata Garibaldi. A proseguire la tradizione saranno i 102 bersaglieri di Caserta: i militari arriveranno venerdì a Nassiriya sotto la guida del capitano Domenico Sermon. I soldati italiani,...

Leggi Tutto ...

Nassiriya, ripresa la base Libeccio

La base militare "Libeccio" di Nassiriya, abbandonata domenica sera dai soldati italiani in seguito agli attacchi da parte dei miliziani iracheni, è stata ripresa. Non ci sono stati combattimenti perché i guerriglieri locali hanno lasciato la città. La notizia è stata confermata dal capo di Stato maggiore della Difesa, l'ammiraglio Giampaolo Di Paola. Dopo gli scontri degli ultimi giorni, a Nassiriya adesso sembra essere tornata la calma. "Per noi a Nassiriya la missione è ancora perseguibile. Riteniamo che sia perseguibile", ha detto lo stesso Di Paola. Quanto ad eventuali vittime tra i civili...

Leggi Tutto ...

Nassiriya: italiani sotto assedio perduto l’ultimo avamposto

Ora gli attacchi dei miliziani lambiscono anche la base di White Horse, il quartier generale italiano ai margini del deserto. I nostri soldati hanno dovuto abbandonare l'avamposto di Libeccio, il museo cittadino rioccupato venerdì per tenere aperto il sottile corridoio stradale che consente di arrivare alla sede del governatorato sotto assedio da due giorni. La situazione militare sta precipitando. Sono le 22, ora locale, quando sedici blindati di carabinieri e soldati portoghesi, partiti da Camp Mittica, vicino all'aeroporto di Tallil, che hanno evacuato l'avamposto di Libeccio, finiscono sotto...

Leggi Tutto ...

Nassiriya: è deceduto il Lagunare ferito.

È deceduto nella notte di domenica 16 maggio, a seguito delle gravi ferite riportate, il Caporale Lagunare Matteo Vanzan coinvolto nell'esplosione di un colpo di mortaio durante gli scontri con i miliziani sciiti a NassirIya per difendere la base italiana Libeccio. Il Caporale Vanzan era stato sottoposto ad intervento chirurgico ma le ferite riportate ne hanno causato il decesso alle 4,35 ora irachena (2,35 ora italiana). Con il Caporale sono rimasti coinvolti nella deflagrazione anche altri due Lagunari, che hanno riportato ferite che non destano preoccupazione. I due sono già stati rimpatriati. Matteo...

Leggi Tutto ...

Feriti tre fucilieri del reggimento San Marco

Iraq: Feriti tre fucilieri del reggimento San Marco Tre fucilieri del reggimento San Marco sono rimasti feriti, in modo non grave, nel corso dell'attacco alla Cpa di Nassiriya. Due hanno riportato bruciature a un braccio, il terzo una lieve lesione al collo. Si e' appreso che i due carabinieri coinvolti nell'attacco al convoglio di Barbara Contini, governatrice italiana della provincia di Dhi Qar, hanno subito il primo una ferita a una mano e il secondo al viso. Entrambi sono feriti in modo lieve.

Leggi Tutto ...

Nassiriya: battaglia alla sede del Cpa

Nassiriya, spari su base italiana, assediati dagli siiti Dopo la notte di assedio alla sede Cpa 15/05/04 a Nassiriya si continua a sparare. Nel mirino dei ribelli non c'è più, almeno per il momento, la sede del Cpa ma la base italiana Libeccio. Alcuni colpi sono piovuti all'indirizzo delle palazzine dove ci sono i militari italiani senza provocare feriti. Intanto i giornalisti che erano nella sede dell'Autorità presa d'assedio nelle scorse ore, sono stati trasferiti in un'altra base italiana fuori città.Il generale italiano Gian Marco Chiarini ha affermato che i miliziani fedeli ad Al Sadr...

Leggi Tutto ...