LA BANDIERA COLONNELLA

LA BANDIERA COLONNELLA DEL BATTAGLIONE SAN MARCO

La bandiera Colonnella fu offerta nel 1992,dall’allora Presidente della Repubblica, senatore Francesco Cossiga, al Battaglione San Marco in riconoscimento dei molteplici meriti acquisiti.

Tale Bandiera, introdotta il 14 febbraio 1832 da un determinazione di re Carlo Alberto, nel giugno 1848 venne abolita da disposizioni dell’Ammiraglio e del Ministro della Guerra, insieme alla Bandiera di Brigata ed a quella di battaglione in cui si trovava il Colonnello; da qui il nome.

Il drappo è di forma rettangolare, con il recto ed il verso così descritti:

Recto: di rosso alla croce diminuita d’argento, attraversata centralmente dallo scudo della Marina Militare, sormontato dalla relativa corona d’oro; il I quarto, di rosso alle tre fiamme moventi dal cantone sinistro della punta, ondeggianti in banda, di verde, la fiamma centrale più alta e più larga; esse fiamme attraversate dall’ancora di quattro raffi, di nero, posta in banda , la cicala ornata dal nastro annodato di azzurro.

Il II, di rosso alle tre fiamme moventi dal cantone destro della punta, ondeggianti in sbarra, di verde la fiamma centrale più alta e più larga; il III, di rosso alle tre fiamme moventi dal cantone sinistro del capo, ondeggianti in sbarra, di verde, la fiamma centrale più larga e più alta; il IV, di rosso alla tre fiamme moventi dal cantone destro del capo, ondeggianti in banda.

Verso: di rosso il leone di S.Marco d’oro, con la testa di fronte ed inclinata in sbarra alzata, afferrante con la zampa anteriore destra il libro dei Vangeli d’argento, aperto, recante nella pagina posta a sinistra le parole, in lettere maiuscole lapidarie romane di nero ” PAX TIBI MARCE “, e nella pagina posta a destra le parole “EVANGELISTA MEUS”, esso leone poggiante le zampe posteriori sullo specchio d’acqua di azzurro, fondato in punta, la zampa anteriore sinistra sulla parte inferiore del monte di verde, fondato in punta, sul quale è appoggiato il libro dei vangeli e sostenente la torre d’oro, chiusa e finestrata di nero, cimata dal gonfalone azzurro sventolante a sinistra; il tutto accompagnato in capo dalle fiamme d’argento bordate d’oro uscenti dai cantoni destro e sinistro del capo e fiancheggiante ciascuna da due altre fiamme più piccole e più corte, l’una, uscente dal lembo orizzontale, di rosso bordata d’oro, esse fiamme ondeggianti in banda.

Devi aver eseguito log in per inviare un commento.