Forza di Proiezione dal Mare

Capacita’ Nazionale di Proiezione dal Mare

Brindisi : Presentata la Capacità Nazionale di Proiezione dal Mare.

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Giampaolo Di Paola si è recato in visita al Comando della Forza da Sbarco, per incontrare il Comandante, il Contrammiraglio Michele Saponaro ed il Direttore del Nucleo Iniziale di Formazione e Centro d’Integrazione Anfibia, Colonnello Emilio Motolese. A ricevere il CSMD, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Paolo La Rosa e il Comandante in Capo della Squadra Navale, Ammiraglio di Squadra Bruno Branciforte. Dopo un rapido briefing, nel nuovo Posto Comando tattico Campale Modulare (PCM), sulle capacità della Forza da Sbarco e lo stato dei lavori del Centro d’Integrazione Anfibia, la visita è proseguita con una mostra statica dei mezzi in dotazione ai Reparti della Forza.

Nel pomeriggio, gli Ammiragli hanno potuto assistere ad una dimostrazione pratica sulle operazioni anfibie, presso l’area addestrativa di Pedagne, importante sede addestrativa situata all’imboccatura del Porto di Brindisi.

La Forza di Proiezione dal Mare, dovrà possedere le seguenti capacità: operare in aree distanti dal Territorio Nazionale, operare autonomamente per un prolungato periodo di tempo, partecipare alle iniziative dell’Unione Europea e della NATO e poter proiettare le forze a terra da spiagge non attrezzate.
La Forza di Proiezione dal Mare sarà composta dalle Navi anfibie per l’imbarco, il trasporto e la difesa della “Landing Force”(LF), dalle Navi per il trasporto del sostentamento logistico della Forza e dai Reparti da Sbarco (Forza da Sbarco della Marina Militare – Brindisi ed il Reggimento Lagunari “Serenissima” – Venezia ed altri Reparti non organici dell’Esercito Italiano).

Devi aver eseguito log in per inviare un commento.