News & Avvenimenti

La Marina Italiana ritorna nel Golfo, le navi europee contro Al Qaeda

Il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Italiana, Amm. M. De Donno, ha salutato la formazione della Euromarfor, una flotta alleata composta da Italia, Francia, Spagna e Portogallo. Il caccia italiano ” Mimbelli”, che guida la formazione navale, incrocera` le acque tra il Corno d’Africa e le coste del Pakistan. Il compito assegnato alla navi e` quello di controllare eventuali cargo controllati da Al Qaeda. Fonti di intelligence indicano che un certo numero di queste navi sono sono adibite al trasporto di terroristi, armi, agenti chimici e denaro per l’organizzazione. A questi si aggiungerebbe un numero imprecisato di speed boats, battelli veloci per attacchi kamikaze, come quelli avvenuti contro il cacciatorpediniere americano Cole e la petroliera francese Limburg. Le navi Euromarfor sono attrezzate anche per queste evenienze: ogni unita` ha una componente elicotteristica e team di forze speciali per eventuali abbordaggi. Sul Mimbelli ci saranno uomini della Forza da Sbarco del San Marco.

la Repubblica mercoledi, 15/01/03

Devi aver eseguito log in per inviare un commento.