I Leoni in Afghanistan

La Marina Militare ritorna in Afghanistan

Il giorno 27 novembre ’06 è giunta a Kabul l’ultima aliquota di uomini della Task Force (T.F.) “Pantera” a completamento del rischieramento nel teatro Afgano di una unità di elicotteri della Marina Militare che opererà nell’ambito dell’operazione I.S.A.F. IX (International Security and Assistance Force) per un periodo continuativo di sei mesi.
L’insediamento della “Task Force Marina” si è sviluppato in più fasi con l’arrivo cadenzato di personale, materiale ed elicotteri, questi ultimi giunti il 16 novembre. Già a partire dal successivo 19 novembre sono iniziati i primi voli nell’ “Area Operativa di Kabul” al fine di raggiungere la piena capacità operativa (“Full Operational Capability”) degli equipaggi di volo.
Il 1 dicembre presso l’aeroporto internazionale di Kabul ha avuto luogo la cerimonia di avvicendamento tra la Task Force Air “Seagull” dell’Aeronautica Militare, comandata dal Colonnello Giorgio Seravalle, e la Task Force Pantera della Marina Militare comandata dal Capitano di Corvetta Nicola Milillo.
La Marina Militare, con il dispiegamento della stessa Task Force “Pantera”, aveva già operato in Afghanistan dal luglio 2005 sino al maggio 2006, periodo di nove mesi durante il quale l’Italia era stata al comando della missione I.S.A.F. VIII.
Nello scorso mandato la Task Force “Pantera” della Marina Militare aveva evidenziato risultati significativi quali: 698 missioni eseguite per un totale di 715 ore di volo, di cui il 25% notturne svolte con l’ausilio dei visori notturni (N.V.G. – Night Vision Goggles), in supporto alle attività di evacuazione medica, di ricognizione, di trasporto tattico, in aggiunta alle attività prettamente umanitarie a favore della popolazione locale nell’ambito della cooperazione civile-militare (CIMIC – Civilian Military Cooperation).
La Task Force Marina è costituita da 3 elicotteri AB212 opportunamente configurati con sistemi di autoprotezione e capacità NVG, da un gruppo di 56 militari comprensivo di 3 equipaggi qualificati e abilitati al volo notturno con i visori, di una squadra tecnica di specialisti abilitata alla manutenzione delle macchine, di un piccolo nucleo di personale con compiti nel settore del supporto operativo e amministrativo/logistico e da un team di 10 fucilieri del Reggimento San Marco con compiti di protezione e sicurezza del personale, dei mezzi e dei materiali.
La maggior parte del personale che compone la TF Pantera proviene dal 4°Gruppo Elicotteri, basato nella Stazione Aeromobili Marina Militare di Grottaglie, frequentemente impiegato in operazioni fuori area e recentemente rischierato con alcune delle sue sezioni a bordo delle Unità Navali della Squadra Navale partecipanti all’Operazione “Leonte”in Libano.
Nel contesto della Missione I.S.A.F., orientata all’assistenza e alla ricostruzione del paese, gli elicotteri della Marina Militare svolgeranno compiti di sorveglianza, pattugliamento, supporto alla movimentazione di convogli e personale sensibile, deterrenza, evacuazione medica (casevac – casualty evacuation).

Devi aver eseguito log in per inviare un commento.