Missione Leonte

Leonte: il Contrammiraglio Claudio Confessore ha incontrato i rappresentanti del contingente delle Nazioni Unite

Continua il supporto logistico ai reparti sbarcati della Joint Landing Force-Lebanon (JLF-L) assicurato tramite voli di elicotteri da Nave Garibaldi e con mezzi anfibi per il trasporto dei materiali necessari al sostentamento operativo delle forze. In accordo con la risoluzione delle Nazioni Unite n.1701 ed in armonia con le richieste avanzate dal Governo libanese di fornire concorso alle sue forze navali per la sorveglianza degli spazi marittimi, d’intesa con il Comando di UNIFIL si stanno esaminando le possibili modalità operative da attuare insieme ad Unità della Marina francese.  Questa mattina, un altro plotone fucilieri della JLF-L ha lasciato il campo base di Jebel Marun per spostarsi a Naqura dove sono in corso le attività d’indottrinamento del personale del contingente italiano da parte delle truppe di UNIFIL.

Durante questi incontri i militari italiani ricevono tutte le informazioni necessarie per l’inquadramento della situazione in atto nella zona di operazioni, come la presenza e dislocazione di aree minate o con presenza di ordigni inesplosi residuati del conflitto che si è appena concluso. Si ricevono informazioni sulla viabilità con particolare riferimento condizioni delle vie di comunicazione principali che possono essere state danneggiate durante i bombardamenti. Le informazioni sulla popolazione locale sono di notevole importanza per i militari che dovranno operare in futuro nei villaggi della zona. Si ricevono aggiornamenti sulla distribuzione della popolazione a seconda delle etnie e delle religioni presenti, con i conseguenti usi e costumi locali. Continuano gli incontri tra il personale degli staff di UNIFIL e del contingente italiano.

Questa mattina, il Contrammiraglio Claudio Confessore si è recato presso la base di UNIFIL, dove accompagnato da alcuni Ufficiali del suo staff, ha incontrato i rappresentanti del contingente delle Nazioni Unite per un briefing operativo. L’inizio delle attività operative sul terreno da parte della JLF-L è previsto nei prossimi giorni, orientativamente intorno al 12 settembre.

Devi aver eseguito log in per inviare un commento.