Il San Marco oltre i confini

 

Per molti anni sembrava che il dispiegamento del SAN MARCO oltre i confini nazionali dovessero rimanere dei ricordi. Nel 1982 per la prima volta dal II conflitto mondiale fu impegnato nell’Operazione Libano 2.
Fino al 26 marzo 1984 due compagnie furono utilizzate al fianco di altre unità dell’ITALCOM, a protezione dei campi palestinesi.È da ricordare che proprio in queste terre martoriate da anni di conflitti il San Marco ebbe il primo caduto in missione nell’epoca post-bellica, il marò Filippo Montesi.
Nel 1987 si presentò una nuova esigenza operativa, connessa con la protezione delle unità nazionali in navigazione nel Golfo, minacciate dagli attacchi dei barchini dei Pasdaran. A bordo delle unità della M.M. furono imbarcati i marò BSM in piccoli team addetti alla difesa ravvicinata.I fucilieri di marina sono stati presenti sempre in quell’area geografica durante l’epoca della guerra del Golfo.Nel dicembre del 1992 il San Marco prese parte all’operazione IBIS in Somalia, il reparto era acquartierato al Porto Vecchio di Mogadiscio insieme agli uomini del Rgpt. TESEO TESEI.
Qui in Somalia il San Marco lo troviamo operare fino al 1994 all’epoca del disimpegno del contingente italiano e, l’anno seguente, quando reparti del San Marco partecipò alla protezione dello sgombero del contingente ONU.Nello stesso periodo altri reparti dei fucilieri di marina erano impegnati nelle ispezioni delle navi mercantili che solcavano il mare Adriatico, nell’ambito delle operazioni d’embargo contro la Serbia e Montenegro. Nel 1997 il SAN MARCO nell’ambito del dispositivo SFOR è stato schierato con parte dei suoi effettivi in terra di Bosnia. Anche qui il reparto, in un teatro così impegnativo e diverso per morfologia e situazione  geopolitica fino ad allora impegnato, si è distinto per la sua elevata professionalità. E poi operazione ALBA , Albania con destinazione Valona in un tetro operativo difficile e complesso che ha visto i nostri marò impegnati in un rischioso e delicato compito.

 

MISSIONI  SVOLTE  DAL SAN MARCO

DALLA SUA RICOSTITUZIONE DEL 1965 AD OGGI

1966 – Alluvione a Firenze e nel Veneto
1976 – Terremoto nel Friuli
1980 – Terremoto in Irpinia e Basilicata
1982 – Missione Libano Uno
1982-84 Missione Libano due
1987-88 Golfo Persico Uno (18° Gruppo Navale)
1990-91 Golfo Persico Due (20° Gruppo Navale)
1991 Kurdistan /Op. Airone
1992-93 Albanian Guard / Op. Pellicano
1992-99 Sharp Fence / Sharp
Guard/Determined/Guard (Mare Adriatico)
1992-93 Restore Hope / Somalia Uno
1994 – Continue Hope / Somalia Due
1993 – Alluvione Nord Italia
1994 – United Shield / Somalia Tre
1997 – Alba – Neo (Albania)
1997 – Operazione Alba – FMP (Albania)
1997 – 28° Gruppo Navale – Op. Alba 2
1997 – SFOR / allied Harbour / Arcobaleno (Albania)
1998 – AFOR / Allied Harbour / Arcobaleno (Albania)
1999-2000 –  KFOR / Joint Guardian (Kosovo)
1999 – Terremoto in Turchia
1999-2000 – Timor Est / Stabilize Force
2000 – continua  KFOR /Joint Guardian
2002 – Terremoto Molise
2003 – 2006 Operazione Antica Babilonia
2005 – Afghanistan / missione ISAF / PRT  ( in corso )

Devi aver eseguito log in per inviare un commento.