Missione Leonte

Con la Risoluzione n. 1701 dell’11 agosto 2006 il Consiglio di Sicurezza dell’ONU ha previsto il potenziamento del contingente militare UNIFIL fino a un massimo di 15.000 uomini, da schierare in Libano in fasi successive, espandendo l’area di operazioni a tutto il territorio libanese a sud del fiume Litani.
In tale contesto le unità di UNIFIL, su richiesta del Governo libanese, agiscono come “forze cuscinetto” tra i contendenti.
La citata Risoluzione estende il mandato della Forza di UNIFIL fino al 31 agosto 2007.
Il 1° novembre 2006 il Comandante della Joint Landing Force – Lebanon ha assunto la responsabilità del Settore Ovest dell’AoR (Area of Responsibility) di UNIFIL e, contestualmente, della Brigata Ovest della forza ONU, composta da due battaglioni italiani, un battaglione francese ed un battaglione ghanese.
L’Italia, allo scopo di contribuire all’incremento del pacchetto di forze a disposizione di UNIFIL, partecipa alla missione internazionale, denominata in ambito nazionale Operazione “Leonte”, con un contingente militare di circa 2.500 unità.

Devi aver eseguito log in per inviare un commento.