2003

Reparto TLC del San Marco inquadrato nella “Task Force Volturno”

Container-e-antenne-satelli

Sono attualmente schierati a Nassiriya circa 130 Fanti di Marina del reggimento San Marco, inseriti nell'Operazione "Antica Babilonia". Di questi un'aliquota concorre al funzionamento e alla sicurezza  delle comunicazioni radio, telefoniche e satellitari del contingente italiano in Iraq. Inquadrati nella "Task Force Volturno", agli ordini del Maggiore dei carabinieri Carlo Iacuzio dell'MSU ( Multinational Specialized Unit), i Fanti di Marina operano in supporto ai Carabinieri nell'istallazione di ponti radio e di sistemi di comunicazioni in ambiente ostile. L'addestramento e l'esperienza maturata...

Leggi Tutto ...

Le vittime di Nassiriya:

bandiera_italia_lutto

Da queste pagine fino a pochi giorni siamo stati in contatto con uomini del San Marco, impegnati a Nassiriya, insieme ai Carabinieri. Con loro abbiamo condiviso i timori. La pericolosità del loro lavoro, le condizioni ambientali così dure e difficili erano evidenti e la paura, da parte nostra, che la situazione potesse precipitare era nell'aria. Finora i nostri soldati, Carabinieri, Esercito e San Marco, erano riusciti a scampare allo stillicidio di attentati e guerriglia che dalla fine "ufficiale" del conflitto sta insanguinando il Paese che fu di Saddam Hussein. Sono Carabinieri, per la maggior...

Leggi Tutto ...

Operazione Antica Babilonia

Irak

PARTENZA DI NAVE SAN GIUSTO PER L'IRAK Domani, 5 giugno, la nave anfibia San Giusto salperà dal porto di Brindisi alla volta del Golfo Persico nell'ambito dell'Operazione Antica Babilonia. I compiti assegnati all'Unità comprendono: il supporto tecnico logistico ai Cacciamine Chioggia e Viareggio (già operanti dal 3 giugno nell'area), quando ultimato passaggio di consegne col Pattugliatore Cigala Fulgosi; il supporto sanitario e logistico al contingente nazionale e alla popolazione civile locale; supporto con capacità di comando, controllo e comunicazioni al Comando del contingente...

Leggi Tutto ...

La Marina Italiana ritorna nel Golfo, le navi europee contro Al Qaeda

FCM Browning M2

Il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Italiana, Amm. M. De Donno, ha salutato la formazione della Euromarfor, una flotta alleata composta da Italia, Francia, Spagna e Portogallo. Il caccia italiano " Mimbelli", che guida la formazione navale, incrocera` le acque tra il Corno d'Africa e le coste del Pakistan. Il compito assegnato alla navi e` quello di controllare eventuali cargo controllati da Al Qaeda. Fonti di intelligence indicano che un certo numero di queste navi sono sono adibite al trasporto di terroristi, armi, agenti chimici e denaro per l'organizzazione. A questi si aggiungerebbe...

Leggi Tutto ...